Corso Gestione Rifiuti & SISTRI

Date: Dal 30/09/2018 al 30/09/2018 - Corso Online - Città: (Avellino, Bologna, Firenze, Genova, Milano, Roma, Torino)
Corso Gestione Rifiuti & SISTRI - Corsi di Formazione Ambiente Obiettivi del corso
Il corso vuole fornire ai Responsabili per la Gestione e lo smaltimento dei Rifiuti, ai Professionisti e Consulenti Aziendali che sono incaricati ad effettuare la compilazione del registro rifiuti e alla dichiarazione annuale con redazione MUD, indispensabile affinché l'impresa sia regolare nell'espletamento della propria attività.
 
Riferimenti normativi
Il corso è strutturato secondo gli adempimenti normativi previsti dagli artt. 185 e 186 del Testo Unico Ambientale e dal DM 17 dicembre 2009.
 
Destinatari
Il corso è rivolto ai Dipendenti / Consulenti e Professionisti che svolgono l’attività di Responsabili per la Gestione Ambientale e smaltimento dei Rifiuti.
 
Costo
Il costo per la partecipazione al corso di "Gestione Rifiuti & SISTRI" è pari ad € 180,00 + IVA.
 
Metodologia
Il percorso formativo è caratterizzato da una metodologia didattica basata sulle vigenti indicazioni normative e viene svolta interamente in aula.
 
Durata del corso
Il corso prevede una durata 8 ore, svolte interamente in aula ed erogato da Tecnici del settore della Prevenzione & Gestione Ambientale, con pluriennale esperienza nel settore della Formazione e della Consulenza alle Aziende.
 
Assenze
Le assenze per il corso non può essere superiori al 10% del monte ore complessivo del corso, pena il mancato conseguimento dell'attestato e l'obbligo di rifare il corso dall'inizio.
 
Verifiche e Valutazione
A fine corso verrà effettuato un test finale, con una simulazione finalizzata all’apprendimento degli aspetti pratico-organizzativi illustrati durante il corso.
 
Attestato
Al termine del corso verrà consegnato ad ogni partecipante l’Attestato di frequenza “Gestione Rifiuti & SISTRI”.
 
Contenuti del Corso “GESTIONE RIFIUTI & SISTRI”

Il sistema per la tracciabilità dei rifiuti, dal 1 gennaio 2016 sostituirà l’emissione dei formulari e la tenuta dei registri di carico e scarico, diventando l’unico modo per documentare di aver correttamente gestito i rifiuti pericolosi.



Il sottosegretario all'Ambiente, l'on. Silvia Velo, ha recentemente affermato alla Camera che il criterio con il quale verrà modificato è quello della "estensione del sistema a tutte le tipologie di rifiuti rendendolo obbligatorio per tutti i soggetti, oltre all'eliminazione degli strumenti realizzati ad hoc (black-box)".



Augurandoci che quanto annunciato non venga effettivamente messo in atto, in considerazione dell'assoluta necessità di intervenire preventivamente per semplificare radicalmente le complesse procedure che oggi caratterizzano il SISTRI, è però necessario comprendere come funziona il sistema di tracciabilità dei rifiuti e come agire allo scopo di evitare le pesanti sanzioni che tra poche settimane diventeranno applicabili. 



Il seminario illustrerà tutte le novità che sono state introdotte dalle norme che hanno modificato il sistema telematico per la tracciabilità dei rifiuti e dal D.M. "semplificazioni" 24 aprile 2014 e spiegherà come deve essere utilizzato il SISTRI in una serie di situazioni concrete.



Dalla data di piena operatività del SISTRI diverrà completamente applicabile il sistema sanzionatorio (anche per gli errori e le omissioni nel corso dell'uso del sistema di tracciabilità) e cambierà anche l’estensione della responsabilità del produttore o del detentore di rifiuti.



Il corso analizzerà come aggiornare le posizioni SISTRI (nuove unità locali, diversi delegati, acquisizione di black box, ecc.), come impostare le operazioni di trasporto con o senza uso contestuale dei dispositivi USB del veicolo e come procedere nei casi in cui uno dei soggetti coinvolti nella gestione dei rifiuti non sia tenuto a utilizzare il sistema o non sia temporaneamente in grado di impiegarlo.



Il modulo formativo affronterà nel dettaglio tutte le procedure SISTRI, anche per mezzo di una simulazione on-line - individuando anche le criticità riscontrate in fase di sperimentazione e le modifiche da introdurre per rendere il sistema telematico più facilmente utilizzabile dalle imprese e dagli enti sottoposti all’obbligo.



Il seminario, particolarmente adatto anche ai consulenti ambientali e ai funzionari addetti al controllo, affronterà i temi in precedenza descritti con un’impostazione operativa orientata alla soluzione dei concreti problemi che le imprese o gli enti devono affrontare.



Il docente è uno dei più qualificati esperti del settore, autore di oltre quaranta volumi sulla legislazione ambientale e sulla gestione dei rifiuti e di centinaia di articoli.


 


Nel corso del seminario sarà riservato ampio spazio alle risposte ai quesiti posti dai partecipanti.


 


Il modulo formativo è particolarmente consigliato ai consulenti ambientali e alle imprese certificate ISO 14001, registrate EMAS o in procinto di raggiungere questi traguardi.


 


A tutti i partecipanti al seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione valido per ottenere la qualifica di Esperto Ambientale Certificato.

Preiscriviti al Corso