Aggiornamento Corso Coordinatore per la Progettazione ed Esecuzione dei lavori (CSP / CSE)

E' scaduto 15 maggio 2013, il termine stabilito dal Decreto Legislativo n°81/2008 entro cui occorre frequentare un corso di aggiornamento obbligatorio della durata di 40 ore per continuare a svolgere le funzioni di Coordinatore per la Sicurezza nei cantieri temporanei o mobili (sia in fase di Progettazione che di Esecuzione - CSP / CSE).



Ricordiamo infatti che l'Allegato XIV del D.Lgs. 81/08 definisce i contenuti minimi del corso di formazione per i Coordinatori per la Progettazione e per l'Esecuzione dei lavori (CSP / CSE). Tale corso ha una durata complessiva di 120 ore. 



L'Allegato XIV disciplina anche l'aggiornamento, prevedendo l'obbligo di frequenza a corsi specifici con cadenza quinquennale della durata complessiva di 40 ore. Tali aggiornamenti possono essere effettuati anche per mezzo di diversi moduli nel periodo dei cinque anni.



Per i Coordinatori della Sicurezza che avevano conseguito l'attestato di abilitazione prima dell’entrata in vigore del Testo Unico della Sicurezza sul Lavoro, l'obbligo dell'aggiornamento ha cominciato a decorrere dalla data di entrata in vigore del D.Lgs. 81/2008 (e quindi la sua scadenza è stata il 15 maggio 2013).



Cosa accade se il Coordinatore per la Sicurezza non è riuscito ad effettuare il corso di aggiornamento entro la data del 15 maggio 2013?


Il D.Lgs. 81/2008 prescrive, per coloro che si sono abilitati a svolgere incarichi di Coordinatore per la Sicurezza, secondo le disposizioni dell'ex norma di cui alla Legge 494/96, un aggiornamento obbligatorio di 40 ore entro 5 anni dall’entrata in vigore del Decreto stesso, ossia entro il 15 maggio 2013.

Il quesito, presentato dal CNA (Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa) in un interpello al Ministero del Lavoro, finora non ha avuto risposta.



Non è dato sapere, quindi, in via ufficiale se l'abilitazione viene resa "inefficace" e risulta necessario rifrequentare il corso abilitante di 120 ore o se si è semplicemente "sospesi" finché non ci si aggiorna.



Secondo l'interpretazione del Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI), espressa con la Circolare n°210 del 3 maggio 2013, se il Professionista non è riuscito ad effettuare il corso di aggiornamento entro la data del 15 maggio 2013, non è più abilitato a ricoprire il ruolo di Coordinatore per la Sicurezza fino a quando non avrà espletato gli aggiornamenti previsti.



Non potrà, quindi, esercitare le proprie funzioni, che saranno “sospese” fino a quando egli non completerà l'aggiornamento per il monte ore mancante.



In ogni caso, la data successiva obbligatoria, entro cui effettuare la successiva formazione di aggiornamento scadrà il 15 maggio 2018.