Valutazione "Stress da Lavoro Correlato"

Tra gli obblighi non delegabili del Datore di Lavoro di cui all'art. 17 del D.Lgs. 81/08 vi è l’attività di “Valutazione di tutti i Rischi con la conseguente elaborazione del Documento (DVR) previsto dall’art. 28 di cui al D.Lgs. 81/08”.
Si ricomprendono, quindi: “tutti i rischi per la Salute e Sicurezza dei Lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti gruppi di Lavoratori esposti a rischi particolari, tra cui anche quelli collegati allo Stress Lavoro Correlato”.


La nuova normativa, introdotta dal T.U.S. prevede la redazione obbligatoria del  Documento Valutazione Rischi (DVR), con la relativa valutazione dello Stress da Lavoro Correlato, obbligo che non deve essere considerato come un atto meramente formale da parte del Datore di Lavoro, ma come un'attività di prevenzione finalizzato alla tutela del benessere psico-fisico all’interno dei luoghi di lavoro e nei confronti dei singoli Lavoratori.


Il DVR, infatti, permette di incidere in modo positivo sull’efficienza Lavorativa, sia perché consente ai Lavoratori di evitare rischi da Stress Lavoro Correlato e quindi non subire alterazioni che potrebbero avere riflessi negativi sulle condizioni di salute, sia perché una maggiore efficienza individuale comporta vantaggi positivi per l'Azienda, sia in termini organizzativi che di incidenza economico-produttiva all’Azienda, in termini di mancate giornate di assenza dei Lavoratori per malattia, qualunque sia il settore merceologico in cui l'Azienda produca.


La Valutazione dei Rischi (VdR) non è facile vista la complessità di situazioni di rischi e o pericoli che possono crearsi all’interno di qualsivoglia ambito o settore lavorativo.


Molto importante nella redazione della Valutazione Stress Lavoro Correlato da parte del Datore di Lavoro, è la collaborazione professionale dell'RSPP, dell'RLS e del Medico Competente, al quale è attribuito il compito di sorveglianza sanitaria, attività di prevenzione sanitaria, per eliminare o ridurre non solo il rischio valutato e valutabile, ma anche il c.d. “rischio residuo”, che spesso è causa di patologie o alterazioni allo stato di salute del Lavoratore dipendente.


Quindi la Valutazione del Rischio da Stress da Lavoro Correlato e la redazione del relativo documento sono il primo fondamentale passaggio per approcciarsi alle problematiche dello stress lavorativo, per poi poter agire con un programma di sorveglianza sanitaria mirato, o con dei gruppi di studio tra i vari reparti Aziendali, o con dei test di valutazione personale e collettivi.



La Valutazione dello Stress Lavoro Correlato nelle Piccole e Medie Imprese è un aspetto importante per la tutela della Sicurezza e della Salute nei luoghi di Lavoro, oltre che un obbligo ai sensi del D.Lgs. 81/08 e va effettuata con la stesura di un Documento di Valutazione dei Rischi specifico per la propria Azienda.



S.I.A. Srl, fornisce all'Azienda ed a tutti "i soggetti" richiamati da  Testo Unico sulla Sicurezza (RSPP - MC - RLS e Lavoratori), al fine di una corretta individuazione, redazione e Valutazione del Rischio di Stress da Lavoro Correlato, un servizio personalizzato di Consulenza mirata e specifica, al fine di redigere il documento, ottemperare le disposizioni normative e le sue continue evoluzioni ed aggiornamenti, circa il fattore di rischio specifico, che nell'adozione delle necessarie misure di prevenzione per la tutela della Salute dei Lavoratori, circa le fasi di Stress da correlato al Lavoro.